Fotografia a Fresagrandinaria

Tempo di Lettura: 4 Minuti

Fotografia a Fresagrandinaria

Doriano Stella, pioniere di una esperienza fotografica che va avanti dal 1995.

Mi avvicinai alla fotografia quasi per gioco,  partii con una macchinetta usa e getta.

Durante il viaggio di nozze acquistai la mia prima vera macchina: una RICOH FF-10s.

Pian piano crebbe la passione, mi accorsi che avevo bisogno di sapere di più sulla fotografia, di tecniche che non conoscevo  e spesso le mie foto me lo facevano capire.

Cercavo un manuale che potesse insegnarmi qualcosa, ma non trovai nulla.

Mi trovavo a Pescara e finalmente vidi un volantino che parlava di un corso di  fotografia; era quello che cercavo.

Riuscii a superare il corso di fotografia tenuto da docenti FIAF.

Grande era la motivazione, iniziai subito il mio hobby grazie a ciò che avevo appena appreso, i miei scatti erano migliori e la differenza era notevole.

La mia pignoleria mi portava a non voler essere uno dei tanti, ero consapevole di poter stare un passo avanti agli altri.

Con la macchina digitale, con il quale si potevano vedere subito gli scatti, diedi vita ad uno scontro tra professionisti, sostenendo le mie teorie, che col tempo si sono rivelate giuste, sopratutto riguardo la riduzione del rumore digitale.

I miei scatti sono preceduti da una profonda riflessione sul come effettuare il miglior scatto, ma soprattutto previsualizzare lo scatto prima di scattare.

Negli ultimi venticinque anni tutto quello che di interessante ha colpito i miei occhi è stato immortalato.

Tutto parte con la storica Nikon FM2 e da qui inizia la mia storia fotografica per arrivare fino ad oggi.

Inizia l’epoca del digitale KODAK con sensore intero uguale al negativo, avevo la mia prima macchina digitale: la DCSR/n Pro sensore intero con un difetto a parere di tanti, ad alti iso creava tanta grana, ma non per Doriano che studiando il programma che Kodak metteva a disposizione, riuscìi a capire come scattare ad alti iso.

Per me fu una vittoria, addirittura al massimo degli iso 1600 si otteneva una nitidezza migliore di quando si scattava a 160 iso.

Quando lo dissi al mio amico fotoamatore LORIS mi disse che era impossibile, ma dovette darmi ragione quando l’anno successivo fece un corso a Bologna sulla riduzione del rumore e mi disse: “sei un passo avanti”.  

Tutti i miei lavori mi hanno dato SODDISFAZIONE, ciò che ha fatto innescare nella mia testa la famosa parola

“PERCHE’ “ed ha acceso la determinazione e la voglia di capire il perchè volessi essere così competitivo.

Dimostrare soprattutto a me stesso di avere la capacità di risolvere qualcosa che per tanti era impossibile, come far lavorare la Kodak DCSR/n Pro ad alti ISO. 

Correva l’anno 2002, Patrocinato dal comune di Fresagrandinaria, diedi vita al primo incontro con la

fotografia a Fresagrandinaria.

Parteciparono la Scuola Elementare e Media del Comune di Fresagrandinaria (CH) fu un corso di fotografia e di educazione all’immagine con la supervisione della FIAF- Federazione Italiana Associazione Fotografiche.

Tenuto da docenti FIAF come il  PROF. GIOVANNI JOVACCHINI, insieme al consigliere FIAF COLALONGO BRUNO oltre ad essere presidente dell’Associazione Aternum Fotoamatori Abruzzesi.

Fotografia a Fresagrandinaria fu menzionato dall’organo ufficiale Fiaf – IL FOTOAMATORE 

 

ASSOCIAZIONE PRO LOCO FRESAGRANDINARIAASSOCIAZIONE PRO LOCO FRESAGRANDINARIA

Oltre venti giovani parteciparono all’evento, muniti di macchine fotografiche usa e getta fotografando  il comune di Fresagrandinaria in tutti i suoi aspetti.

Agosto 2002 L’attesa
FOTOGRAFIA A FRESAGRANDINARIA
Prof Jovacchini

 

Il risultato fu spettacolare: ragazzi  e ragazze che non avevano mai fatto un “click” portarono delle foto stupende,

tali da far esclamare Jovacchini e Colalongo.

Il lavoro dei ragazzi fu esposto presso l’arena comunale il  7- AGOSTO del 2002

ed in contemporanea è stata realizzata una mostra fotografica dedicata al FolKlore d’Abruzzo a cura

dell’ ATERNUM FOTOAMATORI ABRUZZESI.

Durante il mio percorso ho avuto modo di relazionarmi con persone di livello nazionale ed internazionale grazie anche alle riunioni mensili presso il circolo ATERNUM FOTOAMATORI ABRUZZESI. 

Il circolo era frequentato da fotoamatori di esperienza e li ho potuto confrontarmi ed acquisire maggiore esperienza.

Ricordo: Jovacchini Gianni, Colalongo Bruno, Sinibaldi Giacomo, Giuseppe Cannoni, Enrico Maddalena, Danilo Susi

Giorgio Tani, Ottavio Perpetua e tanti altri. 

Ho partecipato ad eventi e a concorsi di fotografia a livello nazionali. 

Qui ripreso durante la lettura del portfolio fotografico La Mia Terra Brucia                                                                                                      

 PREMIO INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA  39° TROFEO ATERNUM  9-10-2011
corso di fotografia a fresagrandinaria concorso fotografico a fresagrandinaria
 
 
 
 
 
 
 
 
                                             Doriano mentre riprende la premiazione
 
corso di fotografia a fresagrandinaria
Spesso mi chiedono che cos’è l’arte.
L’arte è la volontà di creare facendo muovere il pensiero,  ed insieme alla mente guidare le mani per creare ciò che ha pensato con la gioia degli occhi di assistere a ciò che è stato realizzato.

*L’arte fotografica e quando gli occhi ordinano alla mente di far muovere le mani per fermare l’attimo dietro un Click.

 

Iscriviti per le news

REGISTRATI